Andalusia e non solo

23 aprile - 1 maggio 2022

Architetture moresche in terra spagnola

Andalusia o El Andalus. Terra spagnola sì, ma con un’anima moresca. Terra dove fino a pochissimi secoli fa l’islam dominava e le convivenze tra religioni ed etnie si fondevano in un’apparente pace sociale. Con la cacciata dei “Mori” però non scomparvero le splendide tracce della loro cultura, come lo straordinario Alcazar di Siviglia, la grandiosa Alhambra di Granada e la cattedrale di Cordova realizzata sì dai cattolici ma su una precedente moschea islamica. E già che siamo in zona faremo una capatina anche a Madrid e Toledo, per rendere la cornice storica e architettonica davvero completa.

A ritroso quindi in un’epoca in cui tutti pregavano insieme, alternando visite di Chiese e Moschee, entrando e uscendo da Sinagoghe e Cattedrali. Visitando caratteristici quartieri giudaici e cittadelle fortificate, quartieri zigani e giardini moreschi.

Infine, sulle note del flamenco, ci regaleremo tapas e chiacchere sui corsi e ricorsi della storia.

Polignano a Mare
Polignano a Mare
Polignano a Mare
Polignano a Mare

Durata: 9 giorni, 8 notti

Partenza da: Torino / Milano

Itinerario: Andalusia

Persone per gruppo: minimo 20, massimo 25

Tempo massimo prenotazione: 18 febbraio 2022

Il vostro hotel a Madrid: Riu Plaza de España ****

Il vostro hotel a Madrid: A Madrid: Riu Plaza de España ****

Il vostro hotel a Cordoba: Casas de la Juderia ****

Il vostro hotel a Siviglia: Hotel Inglaterra ****

Il vostro hotel a Malaga: Parador de Gibralfaro ****

Il vostro hotel a Granada: NH Reina Victoria ****

Informazioni per il viaggio

Programma

Giorno 1 – sabato 23 aprile 2022

Torino o Milano / Madrid

Giorno 2 – domenica 24 aprile 2022

Madrid / Toledo / Cordoba

Giorno 3 – lunedì 25 aprile 2022

Cordoba / Carmona / Siviglia

Giorno 4 – martedi 26 aprile 2022

Siviglia

Giorno 5 – mercoledì 27 aprile 2022

Siviglia / Ronda / Malaga

Giorno 6 – giovedì 28 aprile 2022

Malaga / Granada

Giorno 7 – venerdì 29 aprile 2022

Granada

Giorno 8 – sabato 30 aprile 2022

Granada / Ubeda / Baeza / Madrid

Giorno 9 – domenica 1 maggio 2022

Madrid / Torino o Milano

Quota di partecipazione individuale

Quota individuale in camera doppia:
1995,00 €

Supplemento singola:
630,00 €

Mance*:
40,00 €

Assicurazione annullamento (facoltativa)**:
130,00 €

* Le mance devono essere consegnate in contanti all’accompagnatore la mattina della partenza
** La quota è calcolata sul costo del pacchetto in camera doppia. In caso di pacchetto su base singola il costo è di euro 170,00

Documenti richiesti:
• Carta di identità, Green Pass

Pagamenti (assegno o bonifico bancario):
• 25% di caparra all’atto della richiesta di iscrizione
• Saldo 30 a giorni dalla partenza; termine in cui verranno consegnati i documenti di viaggio

Conto Corrente di riferimento per i versamenti:
CTC Srl
Banca: UNICREDIT Iban: IT52Y0200801137000105171265

Richiedi la disponibilità

Accettazione "Condizioni generali di vendita" (Cliccare per visualizzare)

Letta l’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016 per il trattamento dei miei dati personali su inseriti per ottenere informazioni sulla disponibilità

13 + 6 =

La quota comprende:

  • Volo di linea Iberia in partenza da Torino (possibilità di partenza anche dall’aeroporto di Milano Malpensa)
  • Sistemazione in hotel categoria 4* in servizio di mezza pensione
  • Bus riservato per il gruppo dal primo all’ultimo giorno
  • Guide locali a Madrid, Toledo, Cordoba, Siviglia, Ronda, Malaga, Granada, Ubeda e Baeza
  • Seguenti ingressi a Madrid: Museo del Prado.
    – Toledo: Cattedrale, Sto. Tomè e Sinagoga Maria la Blanca
    – Cordoba: Mesquita e Alcazar
    – Siviglia: Cattedrale e Alcazar
    – Ronda: Plaza de Toros e Santa Maria- Malaga: Cattedrale e Alcazaba
    – Granada: Alhambra e Generalife, Capilla Real e Cattedrale
    – Ubeda e Baeza: Capilla del Salvador e Cattedrale
  • Accompagnatore CTC in partenza con il gruppo da Torino
  • Guida cartacea della località
  • Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:

  • Pranzi e bevande ai pasti
  • Mance (40,00 da consegnarsi cash all’accompagnatore la mattina della partenza)
  • Tasse aeroportuali (50 euro)
  • Extra di carattere personale e quanto non espressamente indicato ne “la quota comprende”

Penali in caso di cancellazione:

  • 10% dall’iscrizione a 60 giorni dalla partenza
  • 30% da 59 a 46 giorni prima della partenza
  • 50% da 45 a 31 giorni prima della partenza
  • 75% da 30 a 15 giorni prima della partenza
  • 100% 14 giorni prima della partenza

    Un libro per il viaggio

    Titolo: Andalusia. Viaggio nella terra della luce
    Autore: Franco Cardini
    Editore: Il Mulino

    L’Andalusia è uno spazio geografico, storico e mitico, ma anche uno spazio intimo. È un «finis terrae» europeo, cuore di molte culture – barbara ed eurasiatica, berbera e araba, sefardita ed ebraica – eppure, rispetto a tutte, appartato e remoto. In questo orizzonte quasi senza tempo, lungo sentieri roventi come la piana del Guadalquivir d’estate o gelidi come i picchi della Sierra Nevada d’inverno, incroceremo molti viandanti: da Averroè a Maimonide, da Cervantes a García Lorca, a Primo de Rivera, a Manuel de Falla, ciascuno di essi ha la sua Andalusia da narrare, da amare. Questo libro è un invito al viaggio: incamminiamoci allora, perché, pur inafferrabile e misteriosa, alla fine incontreremo la Terra della Luce.

    Un film per il viaggio

    Titolo: Julieta
    Regia: Pedro Almodovar
    Interpreti: Emma Suarez, Adriana Ugarte, Daniel Grao, Inma Cuesta, Darío Grandinetti, Michelle Jenner, Rossy De Palma

    Viaggio interiore che risale il tempo, Julieta è un film secco, semplice, essenziale, che rifiuta il pastiche hollywoodiano e mette in scena la vita nuda e cruda

    Trama: Julieta ha deciso di lasciare la Spagna per il Portogallo, dove si trasferisce l’uomo che ama. Sgombra la casa e ingombra i cartoni di cose e ricordi, tracce forti di un passato che riemerge implacabile. L’incontro casuale con Beatriz, amica d’infanzia di sua figlia, la convince a restare a Madrid. Quella riunione è un segno, quello che aspetta da tredici anni, il tempo che la separa da Antía. Figliola prodiga partita per sempre, Antía ha fatto perdere ogni traccia di sé a quella madre senza colpa che incolpa. Julieta attende come Penelope appesa a un filo e a un diario che svolge la sua storia. Poi il destino le consegna una lettera.

    I dati personali inseriti nel form sovrastante per ottenere l’iscrizione alla newsletter da Lei richiesta saranno trattati sulla base dell’informativa resa ex art. 13 del Regolamento Europeo 679/2016.

    error: Questo contenuto è protetto